Share this

Si usa spesso il termine “consenso informato” nel settore sanitario. Ma cosa significa?

Il consenso informato significa che prima di sottoporsi a un trattamento medico o a una procedura, si comprende appieno tutto ciò che comporta tale procedura, compresi i rischi, i benefici, i trattamenti alternativi e i potenziali effetti collaterali. Inoltre, il consenso informato significa che la vostra decisione di accettare quel trattamento medico o quella procedura è completamente volontaria.

Se hai bisogno di un intervento medico come un vaccino, il tuo fornitore di assistenza sanitaria dovrebbe darti tutte le informazioni ed essere in grado di rispondere a qualsiasi domanda tu abbia.

Il consenso informato deve essere ottenuto prima di procedere all’intervento medico.

Di cosa dovrebbe discutere con me il mio fornitore di assistenza sanitaria?

1. I rischi e i benefici

Prima di ricevere una medicina o di sottoporsi a una procedura, il tuo medico dovrebbe spiegarti tutti i potenziali rischi e benefici. Dovresti anche ricevere informazioni sui potenziali effetti collaterali. Le informazioni sui rischi e sui benefici dovrebbero essere specifiche per te, dato che ogni persona avrà un impatto diverso a seconda della sua età e del suo stato di salute.

2. Uno schema di trattamento

Dovreste ricevere uno schema di trattamento. Uno schema di trattamento includerà cose come il modo in cui una medicina viene somministrata, la durata di una procedura, quanto tempo potrebbe essere necessario per recuperare, e come gli effetti collaterali possono essere gestiti. Idealmente questo dovrebbe essere fornito in forma stampata per un riferimento successivo.

3. La sua storia medica

Il suo fornitore di assistenza sanitaria dovrebbe essere a conoscenza della sua storia medica. È importante ricordare che siamo tutti diversi. Una medicina che funziona per una persona non sempre funziona per un’altra. Per sapere se un trattamento o una procedura saranno utili, è importante che tu e il tuo fornitore di cure guardiate la tua storia medica. Potresti avere condizioni mediche che interferiscono con la tua capacità di ricevere un trattamento e, in rari casi, un trattamento potrebbe metterti in pericolo. È importante guardare la tua storia di allergie e se hai avuto una reazione negativa a un farmaco simile in passato. Se ha dei dubbi sul fatto che un farmaco possa interferire con la sua salute, può rifiutare una medicina. Nel caso del vaccino Covid-19, potresti voler richiedere un modulo di esenzione medica ufficiale. Potete farlo qui.

4. Procedura alternativa o opzioni di trattamento

Per fornire la migliore assistenza medica possibile, il tuo fornitore di assistenza sanitaria dovrebbe darti opzioni di trattamento alternative. Nel caso del vaccino Covid-19, è importante sapere che ci sono opzioni di trattamento alternative sicure ed efficaci che possono essere trovate qui.

5. Decisione volontaria

È importante che tutte le decisioni sulla salute siano prese volontariamente. Questo si chiama consenso volontario. È contro la legge costringere qualcuno ad accettare un trattamento o una procedura medica contro la sua volontà. Se una persona sente di dover ricevere un intervento medico per evitare di perdere il suo lavoro, il suo posto all’università, o che le venga tolta la libertà di movimento, allora è stata costretta e l’iniezione diventa un atto criminale di aggressione, e il consenso informato è stato violato.

Perché è importante?

Il consenso informato esiste per proteggere le persone dalla coercizione, dalla sperimentazione medica e dalle procedure che possono causare loro più danni che benefici. Dato che siete voi a dover vivere con le conseguenze di qualsiasi medicina o procedura, dovreste ricevere le informazioni necessarie per fare una scelta informata e libera. Questo è importante per essere sicuri di ricevere il più alto standard di cura. I trattamenti dovrebbero essere dati solo quando la persona ha deciso che c’è un beneficio significativo dall’intervento e un rischio minimo.

Ilconsenso informato può aiutarvi a prepararvi per il futuro in modo che dopo il trattamento (per esempio la vaccinazione) possiate prendere decisioni chiave per aiutare la vostra guarigione. Il tuo schema di trattamento, per esempio, ti farà sapere cosa aspettarti durante il recupero in modo da poter fare cose come prendere più tempo libero dal lavoro, fare scorta di medicinali che aiutano il recupero, e raccogliere il sostegno di amici e familiari.

Per ricevere le migliori cure cliniche, dovresti sempre chiedere al tuo medico o infermiere il loro parere se sei abbastanza in forma per sottoporti a una procedura o a un trattamento. Sono obbligati dall’etica medica ad aiutarvi a prendere la decisione migliore.

Che cosa è l’etica medica?

L’etica medica è una linea guida a cui tutti i medici dovrebbero attenersi quando trattano le persone. Sono principi fondamentali dei diritti umani e sono considerati le migliori pratiche in materia di salute pubblica. Nell’interesse di fornire il consenso informato, i fornitori di assistenza sanitaria dovrebbero considerare tutti i pilastri dell’etica medica.

Quattro pilastri dell’etica medica:

  1. Autonomia del paziente – Gli operatori sanitari devono rispettare che lei ha il diritto di decidere se vuole o no un intervento medico.
  2. Beneficenza – Beneficenza significa che è dovere del vostro fornitore di assistenza sanitaria “fare del bene” e intraprendere solo azioni che vi porteranno beneficio.
  3. Non-maleficenza – Non-maleficenza significa che l’operatore sanitario deve “Non nuocere” negli interventi che offre. Se c’è un rischio, i benefici potenziali del trattamento devono superare i rischi.
  4. Giustizia – Gli operatori sanitari devono trattare tutte le persone allo stesso modo, indipendentemente dall’etnia, dalla religione, dal sesso o dalle circostanze sociali.

Tutti possono dare il consenso informato?

Non tutti possono dare il consenso informato. Ponderare i rischi, i benefici e gli effetti collaterali di un intervento medico richiede maturità, capacità decisionale e l’abilità di considerare le conseguenze a breve e a lungo termine. È importante considerare la capacità di una persona di prendere questi tipi di decisioni complesse riguardanti la sua salute.

Il consenso informato non può essere fornito da quanto segue:

Bambini

L’età del consenso per prendere decisioni mediche varia in tutto il mondo, ma di solito è tra i 14 e i 18 anni. Alcuni paesi valuteranno la maturità di ogni individuo. I genitori e i tutori dei bambini sotto l’età del consenso dovrebbero fornire il consenso informato per loro conto. Questo si chiama consenso dei genitori.

Circostanze di emergenza

In alcune circostanze, un consenso valido non è possibile. Per esempio, quando un adulto si sottopone a un intervento chirurgico e ci sono complicazioni, l’operatore sanitario può avere bisogno di eseguire una procedura medica o dare un trattamento medico non discusso prima dell’intervento. Questo tipo di assistenza di emergenza può essere vitale per salvare delle vite. Se questo accade, la responsabilità del processo decisionale condiviso è spesso divisa tra i parenti e il team sanitario.

Persone con disabilità

Se una persona non è in grado di prendere la decisione di acconsentire al trattamento a causa di disabilità intellettuali, emotive, mentali o sociali, al suo tutore può essere chiesto di firmare un modulo di consenso o di fornire il permesso per suo conto.

Come posso dare il consenso informato per una vaccinazione Covid-19?

La procedura di consenso informato è la seguente:

  • La persona che ti fa l’iniezione deve darti tutte le informazioni di cui hai bisogno per prendere una decisione informata, inclusi rischi, benefici, effetti collaterali e trattamenti alternativi.
  • Queste informazioni devono esservi comunicate in modo che possiate capirle.
  • Dovete prendere la decisione liberamente e senza essere pressati da nessuno o corrotti con qualcosa (ad esempio denaro, sconti sui prodotti, pasti gratuiti).
  • Dovrà firmare un modulo di consenso per dimostrare che ha compreso le informazioni che le sono state fornite. Questo modulo di consenso è un documento legale che protegge la persona che dà il trattamento se qualcosa va storto, quindi devi assicurarti di aver ricevuto tutte le informazioni necessarie per fare la scelta giusta per te.

Potenziali rischi e benefici dell’iniezione di Covid-19

Quando si considera se prendere l’iniezione di Covid-19, è importante capire quanto segue:

  • Le persone che ricevono l’iniezione possono ancora prendere il virus, diffonderlo e ammalarsi.
  • Le iniezioni di Covid-19 sono ancora in fase di sperimentazione clinica. In circostanze normali, un vaccino richiede fino a 10-15 anni per essere sviluppato. Non sappiamo quali siano i rischi e i benefici a lungo termine.
  • Attualmente alcuni stabilimenti, luoghi di lavoro e università possono richiedere di essere vaccinati. È importante ricordarsi di non farsi costringere da questi requisiti, perché sarete voi a dover vivere con le conseguenze di quell’intervento.
  • Le iniezioni di Covid-19 comportano un rischio maggiore di reazioni allergiche acute (anafilassi) rispetto alle vaccinazioni normali.
  • Le iniezioni di Covid-19 non sono progettate come i normali vaccini. Essi forniscono una ricetta per il tuo corpo per fare una proteina virale spike.
  • Gli effetti collaterali del vaccino vengono segnalati in vari database medici. Questi includono sanguinamento, coagulazione, cuore, cervello e disturbi del sistema immunitario. Sono stati segnalati anche dei decessi.

Puoi leggere di più sulle varie malattie ed effetti collaterali dell’iniezione di Covid-19 qui (prossimamente) e come segnalarli qui (prossimamente)