shutterstock 1436341607 scaled
Share this

Molti di noi hanno sentito la frase: il corpo umano è fatto di acqua. Anche se è vero che il corpo umano contiene molta acqua, la presenza di tutta quell’acqua non significa necessariamente che siamo idratati correttamente. Infatti, molti di noi sono cronicamente disidratati e probabilmente non lo sanno nemmeno.

Il corpo di un adulto medio è composto da circa il 60% di acqua. Sono circa 42 litri d’acqua per un uomo che pesa 70 chili. Ogni giorno eliminiamo circa 2,5 litri di acqua quando respiriamo, sudiamo, uriniamo, ecc. È importante reintegrare questo volume d’acqua bevendo e mangiando per evitare la disidratazione. Ecco un comodo strumento per calcolare la percentuale di acqua nel tuo corpo.

Anche se non lo sappiamo, la maggior parte di noi attraversa un’intera vita cronicamente disidratata. Quindi come possiamo utilizzare una corretta idratazione per rimediare? Purtroppo, un po’ d’acqua in più di tanto in tanto non basta. Per fortuna, ci sono alcuni modi semplici per idratarsi correttamente!

Perché siamo disidratati?

earth ga91f12f52 1920

Potreste essere sorpresi di sentire che la nostra stirpe è stata effettivamente disidratata cronicamente, e come si è scoperto, possiamo effettivamente ereditare la disidratazione. Inoltre, i tipi di alimenti che mangiamo possono disidratarci, specialmente se le nostre diete sono ricche di grassi e proteine animali. Il consumo quotidiano di bevande disidratanti come l’alcol, il caffè e il tè nero può anche predisporre qualcuno alla disidratazione cronica.

Il nostro stile di vita accelerato e spesso iperstimolato può farci dimenticare di rimanere adeguatamente idratati, anche quando i campanelli d’allarme stanno suonando segnalando la necessità di idratarsi. Invece, il nostro ormone della lotta o della fuga – una forma più tossica di adrenalina – scorre spesso quando dovrebbe essere spento. Questo porta indirettamente a un’ulteriore disidratazione e, a sua volta, la disidratazione aumenta sostanzialmente lo stress.

Quando siamo disidratati il nostro sangue può effettivamente diventare più denso. Il sangue più denso mette alla prova i nostri organi e significa che il nostro cuore deve pompare molto di più per far circolare il sangue, potenzialmente mettendoci in condizione di avere complicazioni di salute lungo la strada.

Ciò di cui abbiamo bisogno è l’acqua viva

Cos'è una corretta idratazione?

Ciò di cui il nostro corpo ha veramente bisogno è l’acqua viva che ha ancora vitalità. L’acqua viva non si limita a placare la nostra sete, ma ci idrata a livello cellulare, e viaggia più profondamente nelle nostre cellule e nei nostri tessuti mentre trasporta i nutrienti essenziali di cui abbiamo bisogno per prosperare. Mentre le nostre cellule possono usare l’acqua viva, non possono usare allo stesso modo l’acqua che ha perso la sua essenza. Semplicemente, passa attraverso il nostro corpo.

L’acqua viva è come l’oceano, i fiumi impetuosi e le sorgenti che sgorgano pulite dal profondo della terra. Quest’acqua è viva. Naturalmente, non possiamo e non dobbiamo semplicemente prendere un alto bicchiere d’acqua dall’oceano e mandarlo giù. Per cominciare, il sale ci disidraterebbe e potremmo ritrovarci con un doloroso mal di pancia. Poiché la maggior parte di noi non ha facile accesso alle sorgenti pure e incontaminate che sgorgano dalla terra dal profondo della superficie, dobbiamo invece rivolgerci all’acqua filtrata facilmente disponibile e trasformarla in acqua viva.

Dare nuova vita alla nostra acqua

pexels arina krasnikova 6653640

Sia che stiamo bevendo acqua da una bottiglia che è stata sullo scaffale di un supermercato per alcune settimane – o mesi – o acqua distillata da un sistema di osmosi inversa, abbiamo bisogno di riportare quell’acqua alla vita. Inoltre, se l’acqua è stata distillata, dobbiamo aggiungervi dei minerali. Mentre il processo di distillazione rimuove le cose cattive, rimuove anche le cose buone.

La cosa più importante che possiamo fare per la nostra acqua è ridarle vita. Quindi come facciamo? È una buona idea iniziare con acqua filtrata o purificata piuttosto che prenderla direttamente dal rubinetto della cucina (o dall’oceano). Poi, spremete un limone nel vostro bicchiere d’acqua! A parte la pulizia e il lavaggio del fegato e del sistema linfatico – e una serie di altri benefici – spremere un limone nell’acqua porta effettivamente vita. Trasforma il tuo bicchiere d’acqua senza vita in acqua viva! L’acqua viva è fondamentale per la guarigione e sostiene il tuo corpo in modo che possa mantenere tutte le sue funzioni ad un livello ottimale. Puoi anche fare questo semplice metodo con il lime o il pompelmo.

Vi starete chiedendo come una spremuta di agrumi riporti l’acqua alla vita. Considera il processo di come la frutta cresce: le radici degli alberi assorbono minerali e acqua viva dalla terra, mentre le foglie assorbono la potenza del sole e gli alberi riempiono i loro rami di frutti nuovi di zecca che contengono tutte queste cose potenti. Quando tagliate il limone a metà e lo spremete nell’acqua, la vostra acqua si collega con l’acqua viva del limone.

Provate questo delizioso consiglio: potete anche aggiungere del miele grezzo alla vostra acqua di agrumi. Il miele grezzo funziona per riportare l’acqua alla vita perché è un prodotto vivo a base di micronutrienti e delizioso!

Mangiare la nostra acqua

shutterstock 622381814

Bere acqua non è l’unico modo per idratarsi. Molti frutti e verdure sono pieni di succhi saporiti che sono in realtà acqua viva ricca di nutrienti e antiossidanti. Per esempio, il cetriolo è un frutto incredibile – sì, un frutto – che è profondamente idratante e pieno di micronutrienti ed elettroliti. Spremere il cetriolo è un modo incredibile per idratarsi correttamente.

Anche se non devi saltare sul carro del cibo crudo, è una buona idea aggiungere verdure crude alla tua dieta. Le verdure fresche crude contengono una struttura vivente innata e un’acqua viva che viene cambiata attraverso la cottura. Inoltre, mangiare cibo cotto può essere disidratante perché il processo di digestione dei cibi cotti in realtà sottrae liquidi al corpo. Considera di aggiungere ai tuoi pasti delle insalate miste crude e croccanti con lattuga, peperoni rossi, cetrioli, pomodori e bastoncini di sedano.

La disidratazione cronica può portare a mal di testa ed emicranie. Come tale, una corretta idratazione è essenziale per la guarigione da essi e dovrebbe essere la prima linea di azione al primo segno di un mal di testa. Se ci ammaliamo e il nostro corpo risponde con la febbre, possiamo disidratarci. In questa situazione, il succo di cetriolo può essere utile per ripristinare l’acqua viva del corpo e può aiutare a far scendere la febbre. È utile anche per i bambini!

I frutti sono fondamentali. Molti dei nostri antenati si affidavano alla frutta come fonte di nutrienti e antiossidanti e le nostre cellule lo ricordano. Evocate l’immagine di un mango succoso o di una pesca dolce e paffuta. O che ne dite di un’arancia succosa o di un’anguria grande e luminosa. Cosa succede? Probabilmente sentite che il vostro corpo ha voglia di quella profonda idratazione cellulare – e di sapore – che la frutta può offrirvi. Mangiare frutta ricca d’acqua è una delle cose migliori che puoi fare per essere al massimo della forma e aiutare il tuo corpo a idratarsi, soprattutto se bere un bicchiere dopo l’altro di acqua non è la tua tazza di tè.

E il tè?

shutterstock 715426465

Se ti piace bere caffè o tè, è essenziale che tu beva più acqua viva. Purtroppo, il caffè e il tè nero disidratano il nostro corpo. Non è necessario smettere di berli completamente, ma bisogna fare attenzione a controbilanciare il loro effetto.

Per una bevanda extra idratante a base di erbe, provate a mettere un mazzetto di erbe fresche come timo, melissa o menta in una brocca d’acqua e lasciate in infusione per qualche ora. Avrete tutti i benefici della pianta più l’idratazione, e sarà più idratante delle tisane calde.

I brodi e le zuppe di verdura caldi e fumanti sono deliziosi e salutari, soprattutto per portare i minerali nel corpo – hanno molto da offrire e possono anche rafforzare il sistema immunitario. Tuttavia, bisogna essere consapevoli che anche quando sono pieni di verdure curative, non idratano così bene come un bicchiere fresco di acqua viva.

Prepararsi al successo

Supponendo che tu sia cronicamente o occasionalmente disidratato come la maggior parte della popolazione, probabilmente non diventerai correttamente idratato durante la notte. Va bene iniziare in piccolo con alcuni semplici cambiamenti di abitudini come aggiungere gli agrumi alla lista della spesa settimanale e spremere un po’ di limone nel bicchiere ogni giorno. Le buone abitudini si formano quando ci predisponiamo al successo, quindi inizia con qualcosa di realizzabile, ascolta il tuo corpo e costruisci il tuo piano di idratazione da lì.