Share this
Leggi questo articolo in diverse lingue:

#StopTheTreaty

L’accordo dell’OMS non è necessario e minaccia la nostra sovranità e i nostri diritti inalienabili

L’OMS intende confermare l’accordo sulla pandemia nella 77a Assemblea Mondiale della Sanità del 2024, ma potrebbe accadere molto prima. Il World Council for Health continuerà ad aumentare la consapevolezza attraverso una campagna contro questa mossa antidemocratica.

#StopTheTreaty | Preparato da WCH Law and Activism Committee

A: Persone di tutto il mondo. Governi, presidenti, ministri della sanità. Media indipendenti

A: OMS tramite l’Assemblea Mondiale della Sanità, Dr Tedros Adhanom Ghebreysus, Dr Soumya Swaminathan

A: Nazioni Unite attraverso Antonio Guterres, Liu Zhenmin, Elliott Harris, Maria-Francesca Spatolisano

Il World Council for Health (WCH), una coalizione di scienziati, medici, avvocati e organizzazioni di difesa della società civile, si oppone alle mosse dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per attuare una presa di potere sotto forma di un accordo globale sulle pandemie, mentre l’attenzione del mondo è distolta dall’ultima crisi.

L’accordo proposto dall’OMS non è necessario ed è una minaccia alla sovranità e ai diritti inalienabili. Aumenta il potere soffocante dell’OMS di dichiarare pandemie ingiustificate, imporre chiusure disumanizzanti e imporre trattamenti costosi, insicuri e inefficaci contro la volontà del popolo.

Il WCH crede che il popolo abbia il diritto di partecipare a qualsiasi accordo che riguardi la sua vita, i suoi mezzi di sussistenza e il suo benessere. Tuttavia, l’OMS non si è impegnata in un processo di partecipazione pubblica, il che dimostra che la sua priorità è catturare più potere per sé e i suoi complici corporativi, piuttosto che servire gli interessi della gente. Senza un processo democratico imparziale, qualsiasi accordo dell’OMS, che agisce attraverso le Nazioni Unite, sarà illegale, illegittimo e non valido.

Storicamente, la leadership dell’OMS ha deluso il popolo. Tra i molti esempi, ha approvato il dannoso vaccino H1N1 (influenza suina) per una controversa pandemia dichiarata. Allo stesso modo, l’OMS ha fallito durante il capitolo Covid-19, poiché ha incoraggiato i blocchi, soppresso i trattamenti preventivi precoci e raccomandato interventi sui prodotti che non si sono dimostrati né sicuri né efficaci.

Non si può permettere all’OMS di controllare l’agenda sanitaria mondiale, né di imporre la biosorveglianza. Mentre riceve finanziamenti da fonti pubbliche che appartengono al popolo, si trova in un perpetuo conflitto d’interessi perché riceve anche notevoli finanziamenti da interessi privati che usano i loro contributi per influenzare e trarre profitto dalle decisioni e dai mandati dell’OMS. Per esempio, la Fondazione Gates e l’alleanza per la promozione dei vaccini GAVI, finanziata da Gates, contribuiscono con oltre 1 miliardo di dollari all’anno.

Chiamata all’azione

I partner di WCH, dall’Australia allo Zimbabwe, si oppongono a questo costoso abuso di potere e affermano il diritto sovrano delle persone a prendere le proprie decisioni, al di là di ciò che i loro rappresentanti possono volere. Esortiamo tutti a rivolgersi a rappresentanti credibili del governo, partiti politici, sindacati, gruppi della società civile, professionisti, personaggi pubblici e media indipendenti per:

  1. Aumentare la consapevolezza sulle implicazioni dell’accordo pandemico globale proposto;
  2. Appello per campagne nazionali che proteggano il diritto naturale e le costituzioni democratiche;
  3. Unisciti a coalizioni credibili della società civile come il World Council for Health.

Incoraggiamo anche tutti a conoscere meglio i principi, gli accordi, le convenzioni e i trattati che proteggono i diritti di uomini, donne e bambini. Questi includono i Principi di Siracusa nel Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici che forniscono standard legali per proteggere i diritti.

In vista della 77a Assemblea Mondiale della Sanità dell’OMS del 2024, in cui l’OMS intende confermare l’accordo sulle pandemie, il WCH continuerà a sensibilizzare l’opinione pubblica con campagne contro questa mossa antidemocratica. Per informazioni sul lavoro passato del WCH su questo tema, seguite questi link al WCH Townhall sul piano pandemico, e guardate questi articoli sull’argomento.

Se tu o la tua organizzazione volete sostenere il World Council for Health in questa campagna cruciale:

C’è un modo migliore. Lo stiamo creando insieme, per un mondo sano, inclusivo e armonioso.

Un PDF stampabile di questa lettera aperta può essere trovato qui.

Guarda l’intervista con la dott.ssa Astrid Stuckelberger sulle questioni del trattato sulla pandemia dell’OMS

Articoli simili