Share this

Il Consiglio Mondiale della Sanità (World Council for Health, WCH) raccomanda di non utilizzare il Remdesivir nelle persone affette da Covid-19.

Il 20 novembre 2020, un mese dopo l’approvazione da parte della Food and Drug Administration, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha emesso una dichiarazione in cui raccomandava di non utilizzare il Remdesivir :

“L’OMS ha emesso una raccomandazione condizionale contro l’uso di Remdesivir nei pazienti ospedalizzati, indipendentemente dalla gravità della malattia, in quanto non vi sono attualmente prove che Remdesivir migliori la sopravvivenza e altri esiti in questi pazienti.”

Nonostante ciò e la continua mancanza di prove a sostegno dell’uso del Remdesivir, i medici negli Stati Uniti e nel Regno Unito hanno continuato a utilizzare il farmaco. Numerosi studi hanno concluso che il Remdesivir non è efficace per il trattamento della Covid-19.

Secondo il dottor Paul Marik, il farmaco “aumenta il rischio di morte e di lesioni renali acute nei pazienti ospedalizzati con Covid”. Il dottor Marik ha dichiarato a WCH che “l’uso di questo farmaco in pazienti ricoverati è una negligenza medica”.

Allo stesso tempo, c’è stata una campagna mediatica a lungo termine che ha criticato l’uso dell’Ivermectina e di altri farmaci come trattamento per la Covid-19, molti dei quali hanno dimostrato di essere sicuri ed efficaci.

Esistono trattamenti sicuri, efficaci ed economici per la Covid-19 che dovrebbero essere utilizzati al posto del Remdesivir, un farmaco dannoso e costoso. Il WCH sottolinea anche l’importanza di rafforzare il proprio sistema immunitario per essere meglio preparati a combattere batteri e virus come la SARS-CoV-2.

Articoli simili